Lug 25, 2015 - Senza categoria    No Comments

GITA IN GARFAGNANA DEL 24 LUGLIO 2015

Essendoci, la notte Bianca al mio paese, con blocco della circolazione dalle ore 17 del giorno dopo fino alle ore 6 del mattino, prenoto in un hotel di mia conoscenza in località Gallicano, per pernottare fuori casa fino a Domenica sera compreso.

Per problemi di traffico e di temporali sono stato costretto a partire un po tardi nel pomeriggio e sono arrivato circa alle 21 e 30 al paese di Gallicano; entro stanco del viaggio di quasi 3 ore di curve e tornanti e faccio per chiedere la chiave della camera; mi risponde con fare sgarbato in un bailame di gente incredibile che entra e che esce dal locale, “un attimo” continuando a fare quello che stava facendo.

Alla fine, visto che non mi dava retta, ho telefonato ad un altro Hotel in località Villetta di San Romano, mi risponde il titolare che proprio adesso “stanno chiudendo”

Nel frattempo, tento di ritornare dentro al locale di Gallicano ed incontro il titolare che mi viene incontro, dicendomi dopo una mezzora che se avevo bisogno della chiave bastava chiederla, mentre prima non mi teneva neanche in considerazione, avendo tutto il locale pieno di gente; mi chiede se mi voglio fermare o no con fare sprezzante ed a questo punto gli dico che non mi va più e lui mi risponde “fa come ti pare”.

Ma di cosa stiamo parlando di recensioni, tripadvisor, parco delle Apuane, accoglienza turistica ?

Secondo me stiamo parlando di troppa ricchezza, troppi aiuti ai gestori dei locali della Garfagnana a fondo perduto, troppe agevolazioni, troppi agriturismi che per entrare devi suonare il campanello per farti aprire la porta.

Decido allora mio malgrado di “tornare a casa”, si pensate in Garfagnana uno non riesce a trovare da dormire e deve tornare indietro da dove è venuto, altro che località turistica, definirlo un mer….io  è anche poco per definire il luogo e i suoi abitanti.

Mentre sono nella via del ritorno, in un altra località della Garfagnana, leggo accando a ristorante anche Hotel e mi fermo a chiedere verso mezzanotte, se potevo fermarmi a dormire.

Con mio grande stupore, mi accoglie la titolare con modi gentili e mi dice che il posto c’è anche per tre giorni e penso questo è il posto che fa per me al fresco tranquillo, e che secondo me è adatto anche ad altre persone.

La camera è con bagno, perfettamente pulito e la camera è in ordine nei minimi particolari, sono veramente contento del posto e dell’accoglienza.

Chi guarda tripadvisor, per prenotare ristoranti ed alberghi è un cogl…….ne, chi si mette in quella lista è perchè paga, sia per farsi mettere sia chi mette le recensioni.

A la mia bella Garfagnana, come si è ridotta con tutti questi str……. zi, che si sono moltiplicati nella vallata; ormai l’accoglienza turistica non esiste più come prima, quello che conta è guadagnare lavorando meno ed incassando i contributi a fondo perduto della regione Toscana, che secondo me non controlla come vengono dati questi soldi.

Secondo me l’Intendenza di Finanza, deve controllare come vengono utilizzati i soldi che vengono dati dalla Regione Toscana, a Ristoranti ed Alberghi, che invece di fare quello che viene dichiarato, mandano letteralmente a c…….re la gente che si ferma da loro per pernottare e usufruire della ristorazione.

Sono nella mia cameretta al fresco (a 15 gradi) e penso ci tornerò ancora in questo albergo, ben strutturato, pulito ed accogliente.

Peccato, sono le 7 e 30 e sono bloccato dentro l’ipo albergo, e devo aspettare che il gestore del locale si alzi per aprirmi la porta.

Siamo all’apoteosi della stronzaggine, praticamente sono in galera; forse telefonando ai carabinieri riesco ad uscire.

E’ meglio per un pò che non ci venga in Garfagnana, altrimenti gli mando a terra l’accoglienza turistica e li faccio morire di fame.

Mar 30, 2015 - Senza categoria    Commenti disabilitati su RAPPRESENTAZIONE DELLA VITA IN EMILIA ROMAGNA NUOVO

RAPPRESENTAZIONE DELLA VITA IN EMILIA ROMAGNA NUOVO

Carissimi, continua la rappresentazione della mia vita quotidiana in questa bellissima regione dove ognuno vive nella più grande spensieratezza e tranquillità:

Ieri mi è arrivata la bolletta telefonica della telefonia fissa da un gestore telefonico di euro  37,08 per canone bimestre + euro 5,04 noleggio apparecchi telefonici (una vera vergogna) + iva e telefonate per un totale di euro 44,07.

All’interno della busta, ho trovato anche una lettera che dal primo Maggio 2015, mi avrebbero cambiato il costo mensile ad euro 19 euro al mese + 10 centesimi al minuto per qualsiasi telefonata.

Fin qui tutto regolare, in pratica avrei pagato il canone bimestrale praticamente quasi uguale; nella stessa lettera veniva anche scritto, che se volevo potevo aderire ad un ulteriore offerta di un canone fisso di euro 29 euro + senza nessun costo per le telefonate effettuate.

Telefono al centro assistenza di quel gestore per conferma e la signorina mi dice che, se non avessi telefonato mi avrebbero messo automaticamente il canone da 29 euro, di leggere bene quello che avevano scritto nella lettera, magari in piccolo e con frasi sibilline e che se volevo che rimanesse tutto oguale avrei dovuto chiamare, come di fatto stavo facendo.

In pratica, se non avessi chiamato, mi avrebbero fatto pagare 10 euro in più al mese + iva esattamente il contrario di quello che era scritto nella lettera.

Se qualcuno di voi, ha ricevuto la stessa lettera, individuabile dagli stessi canoni offerti, sappiate che se non chiamate il numero del centro assistenza del gestore telefonico in questione, vi aumentano la bolletta di 10 euro + I.V.A al mese.

Io non mi meraviglio di quelli che cercano di guadagnare, imbrogliando la gente, ma di quelli che dovrebbero controllare la regolarità di certe offerte commerciali,(Federconsumatori e Forze dell’Ordine), che facendo parte dei cosiddetti “poteri forti”, alla fine la fanno sempre franca.

Oggi Primo Maggio 2015, sono chiuso in casa in quanto dalle ore 7 alle ore 23 è chiusa la circolazione delle autovetture per un perimetro di circa quattro chilometri dal centro del paese, compreso le uscite dai passi carrai; infatti, in occassione della festa del primo maggio, la carreggiata stradale viene occupata da una miriade di venditori aumbulanti in entrambe le corsie, senza che ci sia lo spazio per l’eventuale passaggio di autoambulanze e/o mezzi di soccorso.

Sono uscito e ho fatto un giro in paese, ho incontrato un negoziante ambulante, che mi ha detto con fare sgarbato “c’è qualche problema ?”, certo che ci sono dei venditori ambulanti che denunciano redditi da pezzenti e che girano con auto del valore di euro 70.000 circa e che bloccano i passi carrai e la circolazione senza lasciare il passaggio per le autoambulanze come previsto dalle leggi di pubblica sicurezza.

Inoltre, nel giorno di questa festa, vengono occupate anche le tangenziali, da processioni di trattori che poi si fermano nelle piazze del paese; non si capisce cosa sono inerenti con i lavoratori i trattori, che sono il simbolo della tecnologia che semmai ha tolto il lavoro ai braccianti, ed ha impoverito la classe operaia.

Naturalmente, non mancano mai le bandiere del partito comunista (per intenderci quelle con la falce e martello), tra l’altro gli agricoltori, semmai rappresentano i proprietari terrieri, e coloro che invece di lavorare prendono i soldi dallo stato e dall’Europa anche tramite i cosiddetti contributi Agea.

I lavoratori, esistevano nel 1960, e sono quelli che hanno contribuito al miglioramento del tenore di vita fino ai giorni nostri, quelli che lavoravano anche 18 ore al giorno, adesso esistono i lavoratori che prendono la cassa integrazione perchè è meglio che andare a lavorare e gli extra comunitari che pagano 60 euro al mese per i figli all’asilo, che gli paga il comune l’affitto, la luce il gas e le spese condominiali.

Quando non riescono a farsi dare la cassa integrazione, vanno negli uffici INAIL con la lettera di licenziamento appositamente compilata e firmata dal datore di lavoro che è complice della cosa, e chiedono l’indennità di disoccupazione per 6 o sette mesi, altro che lavoratori la maggioranza degli italiani sono dei parassiti umani che gli investitori esteri, non vogliono certamente assumere con delle leggi così stupide come in italia, e di conseguenza non aprono certamente delle aziende nel nostro paese.

Chissà perchè per diventare agricoltori, bisogna avere dei terreni e dei capitali ereditati dai genitori e non lo si può diventare da lavoratori dipendenti. (il lavoratore dipendente dovrebbe pagare tutto facendo debiti prima, non potendo scaricare nulla sull’attività del padre e non ha somme guadagnate in nero da reinvestire nell’azienda)

Ed eccomi ancora pronto a rappresentarvi un altro momento della mia vita spensierata in questa modernissima regione e che pone al primo posto il livello di vita e di libertà degli abitanti.

Ieri sera, con regolare convocazione a mezzo lettera raccomandata, sono stato invitato all’assemblea condominiale dello stabile in cui abito; ne hanno inventata una nuova per dare da lavorare ad ingegneri specializzati in certificazione di consumi energetici, che non saprebbero cosa fare se il lavoro non glielo fornisse la regione Emilia Romagna in applicazione delle le normative UNI 10200: 2013 entrata in vigore il 14 Febbraio 2013.

In pratica, a questi ingegneri, è consentito ricalcolare i millesimi di riscaldamento dei condomini, come gli pare a loro, e decidere quali dispositivi di registrazioni dei consumi devono essere applicati sui radiatori,  collegati ad impianti di riscaldamento centralizzati. (se non ti va bene paghi fai come gli pare all’ingegnere o cambi regione)

Praticamente entro il 31.12.2016, obbligatorio, dico obbligatorio il ricalcolo dei millesimi condominiali per tutti coloro che hanno un sistema di riscaldamento centralizzato e montaggio su ogni radiatore di un dispositivo di registrazione attenzione non del consumo di acqua calda, ma di consumo energetico calcolato con dei parametri che anche se sono assurdi, se li ha decisi il PD che comanda in regione, o che ti vanno bene o che cambi regione.

Praticamente, uno è obbligato a montare dei conta calorie, che non puoi regolare autonomamente, e che calcolano i consumi che gli pare al PD, oltre che gli abitanti di questa regione sono obbligati a cambiare i millesimi del riscaldamento, secondo quello determinato sempre da un ingegnere, immanicato naturalmente con il P.D. e con chi comanda la regione.

Inoltre, stranamente nessuno controlla, come mai questi ingegneri, formano delle società che hanno dei nomi, che differiscono di poco, da nomi di società che forniscono luce gas acqua, alternative a quelle ufficiali.

Provate a chiedere ad uno che vice a Catania, che è obbligato a fare la stessa cosa a casa sua; praticamente ad installare dei contatori di consumi che non puoi erogare e che è obbligato in casa sua a stare magari al freddo ed a pagare il doppio di quello che pagava prima, perchè lo ha deciso un ingegnere imbecille che fa gli interessi della regione dove abita; la stessa regione tramite le cooperative di costruzione e i nominativi giusti inseriti nelle piu’ grosse ditte di costruzione della regione, danno il lavoro a questi emeriti imbecilli di ingegneri, che se non fosse obbligatorio farli comandare in casa li prenderebbe a calci nel sedere, quando si presentano alla porta.

Secondo me i finanzieri invece di controllare i lavoratori dipendenti che pagano il 49% di I.R.P.E.F. sui redditi percepiti, e sulle rendite catastali degli immobili, senza poter scaricare nulla, dovrebbero controllare tutti questi ingegneri, che lavorano grazie a delle leggi che fanno ridere i polli e forse tutto il mondo, e che costringono gli stessi lavoratori dipendenti a spese inutili dal punto di vista del risparmio energetico, ma obbligatoria perche’ decise dal P.D. e dalla regione che governa in Emilia Romagna.

Tutti questi ingegnieri, hanno costituito nuove aziende dal 2013, data di entrata in vigore della nuova legge, per sfruttare l’imbecillità di una legge che serve solo a farli arricchire a discapito di poveri cristi di lavoratori dipendenti che ci hanno messo 30 anni per comprarsi un appartamento e non con il nero dell’azienda di un lavoratore autonomo.

Secondo me I finanzieri dovrebbero, controllare, meglio i redditi di questi ingegneri, emeriti approffittatori, di una situazione di vantaggio a loro offerta dal PD e dalle aziende di costruzioni, che sicuramente fanno delle certificazioni anche non proprio regolari pur di guadagnare. (il profitto paga qualsiasi irregolarità edilizia, se sei onesto non duri molto)

In pratica, tutti quelli che attualmente abitano in un condominio dove è presente un riscaldamento centralizzato, dovranno obbligatoriamente entro il 2016 montare dei contabilizzatori di utilizzo di energia riscaldante su ogni radiatore, non solo ma dovranno cambiare i millesimi di ripartizione del riscaldamento, secondo quanto gli pare ad un ingegnere appositamente iscritto ad un albo. (magari stare al freddo e spendere anche tre volte tanto)

Ma quello che mi domando io come fanno questi inquilini ancora a votare il P.D., ma lo sanno che non sono liberi neanche di accendere il riscaldamento ?

Seguirà, ad ogni prova scritta, che acquisirò in argomento, relazione dettagliata sia dei soldi che mi toccherà buttare, sia dei danni che subirò con il cambiamento dei millesimi condominiali del riscaldamento, nonchè della temperatura giornaliera del riscaldamento dell’abitazione,  dopo l’applicazione della nuova legge sovietica.

Oggi 24 Luglio 2015, sono dovuto andare a dormire in Garfagnana, in quanto domani fanno la notte bianca, con blocco della circolazione nel raggio di 4 chilometri quadrati dalle 17 alle 7 del mattino, compreso il blocco delle uscite dai passi carrai.

Oggi, essendo in ferie, ho voluto fare una passeggiata in Appennino, ed ho notato che in Emilia Romagna, si danno i permessi per tagliare grandi quantitativi di faggi e castagni, anche nei mesi di Giugno Luglio Agosto, per fare legna e poi venderla.

In pratica, si radono al suolo interi boschi, lasciando naturalmente alcune piante quà e là, anche in periodi dell’anno, quando le piante sono con le foglie e nel pieno delle funzioni vitali, determinando in molti casi la morte della pianta.

E poi, quando il legno è più pieno di linfa, si guadagna di più a venderlo, essendo molto più pesante. (ma quali controlli, basta pagare o conoscere le persone giuste e non ci sono problemi )

Questa mattina, essendo in ferie, mi sono recato in un bar per prendere una pasta ed un caffè;ho detto a uno che era seduto nel bar ” è una bella giornata”, mi ha risposto che era sordo.

Segno, del profondo senso di aggregazione, solidarietà e senso di amicizia, profondamente radicato nella morale degli abitanti di questa Regione; è la prima volta che mi rispondono così, di solito rispondono “parla con quello là”.

Oggi è ferragosto 2015, e sono passato davanti ad un ristorante pizzeria (Il T    pio del Lu……..lo), e anche se era chiuso a mezzogiorno, davanti era seduto uno dei titolari che mi ha salutato con la frase “Ma Vai a Cagare, scusate l’ultimo termine volgare ma rende meglio il senso della frase)

Altro che tripadvisor, e recensioni, in Emilia un gestore di ristorante a mezzogiorno per ferragosto tiene chiuso e mette uno davanti alla porta a mandare a cagare i clienti; secondo me, prima devono morire di fame, poi gli deve arrivare in borghese una coppia di finanzieri fingendosi marito e moglie con finta prole, almeno due volte alla settimana. (con verifica anche della presenza del certificato antimafia e che tutti i camerieri e cameriere siano regolarmente assunti nel locale; infatti, mica tutti gli italiani sono uguali di fronte alla legge, ci sono delle categorie di persone con particolari zigomi che sono intoccabili)

Per ferragosto, il 60% dei meridionali, sono in indennità di licenziamento, considerando anche che se hanno più di quarantanni di età è di circa 2 anni e mezzo con uno stipendio di circa 960 euro al mese e con pagamento parziale anche dei contributi come se lavorassero. (loro, le leggi le sanno)

Inoltre, grazie alle nuove assunzioni nelle scuole dei precari, i meridionali prima si fanno assumere trasferendosi al nord il tempo necessario per essere assunti a tempo indeterminato, poi chiedono il trasferimento al sud, dove li mettono a fare scuola alle pecore ed agli asinelli, visto che poi i posti nelle aule non ci sono. (ma ce ne sono altri migliaia che non sanno cosa fare e che nessuno pare vedere, che saranno un granello di sabbia in mezzo al deserto delle regioni meridionali)

Nel corso del 2015, stanno distribuendo i nuovi contenitori per la raccolta differenziata (costo doppio del servizio) e servizio raccolta inutilizzato visto che i contenitori non consentono l’inserimento neanche di un cartone.

Tra il mese di Novembre e Dicembre dovrò pagare circa 1.800 euro tra tasi acconto irpef e tari,, alla faccia dei lavoratori autonomi che non pagano l’irpef nè l’Imu scaricando tutto l’imponibile della società con fatture false, e vivendo in ville registrate a catasto come terreni, in quanto costruzioni che risultano mai finite di costruire.

Naturalmente i comuni si guardano bene di andare a controllare questi “imprenditori” che sono il fulcro del loro elettorato, e che in molti casi non pagano neanche gli oneri di urbanizzazione sui capannoni in cambio di sovvenzioni per l’elezione dei Sindaci e di quelli che decidono le concessioni edilizie nei comuni.

Quello che penso io è che tutti i dittatori devono stare attenti alle masse, anche il Duce e Che Guevara, credevano di essere immortali e molto potenti ma li hanno fatti fuori entrambi, e poi con un fucile a cannocchiale con silenziatore non c’è scorta che tenga.

Ieri, nelle vicinanze del mio paese, hanno organizzato una gara automobilistica di rally, e mentre facevano le premiazioni, il presentatore ha fatto i complimenti ad un signore che non conosco, per il numero di automobili fornite per la gara; nove automobili in assetto da gara con autisti, e personale meccanico al seguito, quindi vuol dire che ha scaricato più di 450.000 euro di nero dell’azienda in auto, materiali di ricambio, carrelli e furgoncini annessi all’auto.

Naturalmente questa categoria di “imprenditori” e di lavoratori autonomi, non vengono certo controllati nella denuncia dei redditi come i lavoratori dipendenti, e si guardano bene dal chiedergli come hanno acquistato 9 automobili da Rally e magari anche 2 moto Harley Davidson.

Certo, un lavoratore dipendente non si può permettere di finanziare certi sport, dove per partecipare devi scaricare tutto sulla ditta o sull’impresa, tra l’altro anche con lo scopo di non pagare le tasse.

Ragazzi, eccomi ancora qua malato ma ancora vivo; oggi ho telefonato ad un negozio di strumenti musicali per sapere fino a che ora era aperto e mi ha riferito che apriva fino alle 19,30; arrivo nel cortile nel negozio posto vicino alla via Emilia, con un traffico allucinante visto l’orario (18,30), e trovo il cartello “sono in magazzino telefonare al numero ………., con la porta chiusa.

L’Emilia Romagna è il paese di Ben Godi, dove i negozi lavorano vendendo i loro articoli con “fattura”, ai lavoratori autonomi ed ai loro famigliari, naturalmente scaricando il tutto sulla partita I.V.A. degli stessi indicando sulla fattura articoli di altro tipo ma adeguati all’attività dell’acquirente, tanto i rappresentanti del Ministero delle Finanze per loro sono tutti degli ignoranti che non vedono nulla.

Questo consente ai negozianti, di tenere aperto il negozio solo da paravento e ti di trattare i clienti privati che entrano come delle pezze da piedi, in quanto vendere con lo scontrino non consente di fare fatture false.

Ragazzi, volevo segnalarvi, che ci sono dei ragazzini imbecilli, naturalmente protetti dalla legge, che scrivono sul “forum al femminile” per cercare contatti e scambio di foto, che è meglio evitare; praticamente non entrare in contatto con nessuno di quelli iscritti, cancellate anche il  Nikname, perchè potreste trovarvi la polizia Postale alla mattina presto davanti alla porta con un mandato di perquisizione.

Naturalmente, la Polizia Postale, controlla gli altri per rovinarli, ma si guarda bene dal far chiudere il sito che praticamente fornisce uno strumento per delinquere a questi ragazzini emeriti delinquenti e grazie anche ai genitori che gli permettono di farlo.

Con questo capoverso, ricambio il favore ricevuto, specie anche perchè ho una malattia grave al midollo osseo, che spero possano provare tutte le persone che mi hanno creato un problema in più da risolvere oltre che rimanere in vita per lasciare la mia voce sul web.

Spero di vivere abbastanza, per raccontarvi come andrà a finire la storia, anche perchè in coscienza sò che non ho fatto nulla di male, perlomeno intenzionalmente, e spero di rivedere all’Inferno quelli che forse me li hanno mandati.

Cari amici, era meglio che non mi facevano la perquisizione, mandati probabilmente dal regime Comunista, ad uno malato di una malattia nel sangue che, a questo punto non ha più nulla da perdere; non scrivevo più, perchè non mi avete lasciato stare in pace con la mia gravissima malattia.

Ma veniamo a descrivere, la cosiddetta categoria superiore, imprenditori e lavoratori autonomi, con i figli a cui comprano cellulari con i quali chattano in rete per rovinare gente che ci entra in contatto,  che non pagano certamente il 48% di tasse sui redditi percepiti, e che nessuno perquisisce, nè gli viene in mente di farlo, quelli sono i poteri forti, protetti dai partiti che governano la regione e che vogliono far morire come nel 1945 quelli che non la pensano come loro.

Il reddito viene determinato, sia dalla fatturazione falsa sia dalla reciproca fatturazione tra di loro (I V A a nostro credito) e che le forze dell’ordine sembrano ignorare, quello che conta è colpire ed andare a controllare quello che ha qualcosa altrimenti si lavora per nulla e non si guadagna niente. (e con questo ci siamo capiti)

Inoltre, un lavoratore autonomo, scarica tutte le spese famigliari ed anche i mutui e finanziamenti privati sulla ditta, per eliminare quello di positivo che è costretto a dichiarate, grazie agli studi di settore, invece uno che è un lavoratore dipendente per le forze dell’ordine è un imbecille da spennare, perchè a tutto da perdere a difendersi.

Io non capisco come fa un popolo a votare PD in una regione dove i generi alimentari e qualsiasi cosa compriate, costa da 4 a 6 volte quello che costa anche solo in provincia di Lucca e dove tutto compreso dentro casa Vostra, è controllato dal Partito Comunista.

Se ti trovi in difficoltà, invece di aiutarti di affossano sempre di più, specie se non la pensi come loro infatti la frase in Emilia è la seguente “e non mia masee a see”; si riferiscono al 1945 naturalmente, segno del profondo senso della democrazia che mi circonda.

Prima di morire mi Voglio togliere la soddisfazione di far pagare le tasse a tutti quelli che rideranno di me, trattandomi come un delinquente anche se non lo sono, segnalandoli all’Intendenza di Finanza.

Per ogni mille euro che spenderò per difendermi invece di utilizzarli a curarmi, spero ai responsabili di questo imbroglio che possano morire della stessa mia malattia fino alla decima generazione.

Spero, quanto prima di lasciare questa regione, di facce da m……..da,prima di morire, per liberarmi dalla morsa del Comunismo.

Questa sera, mentre scrivo, sento un fortissimo odore di letame intorno alla abitazione dove non sono padrone neanche di tenere un pacchetto di sigarette sulla tavola, chissà da dove viene, forse da quelli che le studiano tutte per rendermi la vita difficile, molto difficile e che prima o poi prima di morire devono passare quello che sto passando io in questo momento.

Ieri, mi è arrivata la solita bolletta del consorzio, di Euro 60 circa, che non si capisce a cosa serve e cosa fa, forse è la tassa che si paga al PD per poter vivere in Emilia Romagna.

Domani, invece, devo andare a ritirare la lettera del datore di lavoro, che dopo che gli ho regalato 33 anni della mia vita, visto l’imbroglio fattomi in corso, si riserva di decidere il mio destino, invece il ragazzo che mi ha fregato non rischia nulla in quanto questa repubblica di m……rda non tocca certo un delinquente, nè qualcuno indaga su di lui per scoprire quanti ne ha fregati.

La lettera,  nella più  grande correttezza dimostrata dal datore di lavoro, mi è stata letta in presenza di una persona che mi conosce dell’ufficio personale, con grande sputtanamento e pubblicità del fatto di tutti i colleghi che lavorano nella stessa filiale, segno che un datore di lavoro può fare tutto quello che vuole e non ci sono leggi che tutelano il lavoratore.

Ho visto molte manifestazioni in televisione, in relazione alla concentrazione di immigrati inseriti in appartamenti, hotel e strutture private e pubbliche, ma siccome sono ancora vivo io penso che uno che vota Renzi ne deve accogliere il doppio di migranti e di extracomunitari perchè e un emerito coglione.

In merito al referendum costituzionale, solo un emerito ignorante può votare una legge che non gli permette più di votare chi vuole, trasformando la nostra bella repubblica in un regime comunista Sovietico.

Io in Emilia governata dai comunisti. non sono neanche padrone di appoggiare un soprammobile in casa mia che mi vengono a perquisire in casa, e mi arrestano o mi fanno morire in carcere come Cucchi massacrandomi di botte.
Con la salute, mi vengono spesso anche delle coliche renali, per completare il quadro complessivo, sono quasi sempre a letto e ormai non riesco più quasi a tornare al lavoro, ma prima di morire voglio dire a tutti gli Italiani, che o presto o tardi il Partito Comunista vi ridurrà nella povertà e nella disperazione come lo sono io. malato gravemente e bersagliato dallo stato comunista (voi non sapete ancora cosa vuole dire comunismo ecco perchè votate uno come Renzi ed il suo partito)
Risultato della gradita perquisizione, non hanno trovato nulla perchè non avevo nulla, di immagini, quasi 10 mila euro di spese di avvocato,  con piccola pena penale sospesa, il tutto condito dalla malattia nel sangue La Leucemia per intenderci, e probabile licenziamento da parte del datore di lavoro. (se votate comunista spero tanto che proviate quello che ho provato per diversi mesi con i dolori osteomuscolari su tutto il corpo per la chemioterapia)
Secondo risultato, tenuto conto che ho un invalidità del 100%, invece di andare a lavorare e pagare dei contributi allo stato, chiederò non appena verrò licenziato, la pensione di inabilità in quanto per la mia malattia tumorale ne ho pienamente diritto (è la Legge)
Il comunismo se non lo avete capito, colpisce a morte chi è già morente, e protegge i farabutti che controllano in rete tutti quelli che possono pagare, mentre i delinquenti non li perquisisce neanche in quanto non c’è nulla da prendere.
E Voi che interagite continuamente, con il mondo in internet, specie con i Vostri cellulari, sappiate che non c’è libertà di parola di pensiero e di comunicare in Emilia, senza il permesso del Partito Comunista o P.D, attraverso il Web vi truffano continuamente e si divertono a controllare tutte le Vostre comunicazioni in internet.
Chi immette dati in internet, al 90% sono dei delinquenti che creano siti per truffarVi e rovinare la gente che lavora; considerate che solo lo scarico di dati è già reato, e Voi siete collegati con il cellulare alla rete quasi 24 ore al giorno, con la possibilità ogni mese di essere  intercettati e controllati dalle  Forze dell’ordine, che guardano magari le fotografie di Vostra moglie in Vestaglia  e dei Vostri figli ridendo di Voi.
Il collegamento ad internet, va fatto solo con il Tor-Browser e con sistemi operativi che non consentono il tracciamento, altrimenti non siamo in uno stato democratico e libero anche se cerchiamo di comunicare senza commettere reati, hanno creato i nuovi autovelox (quelli di rete), per incassare soldi e rovinare le persone.
E be naturalmente, se uno non patteggia la pena, può anche essere massacrato di botte ed ucciso in caserma come Cucchi.
Attenti, attenti, attenti, in rete ci sono più delinquenti che persone per bene, ed è meglio navigare il meno possibile e possibilmente votare per far cadere questo governo e questi governanti che anche sei malato invece di aiutarti di fanno perdere il lavoro e ti fanno morire di fame.
RicordateVi, quando vedere qualcuno con la divisa da Carabiniere, Polizia di Stato, Vigile urbano, Polizia Postale, che quella è gente che condanna uno con leucemia per una cazzata, e gli fa magari perdere anche il posto di lavoro ed è gente che non merita neanche di rivolgergli la parola.
Anche se morirò, presto, spero che a tutti quelli, giudice, procuratore, avvocati e a chiunque abbia procurato un danno a me, che sono malato, possa il destino riservare un figlio o un nipote malato di leucemia, fino alla decima generazione, da curare ogni giorno, per sapere come mi sento io adesso.
Dopo la mia morte, li aspetto tutti all’inferno, assieme ai loro figli ed i loro nipoti, restandogli accanto sulla spalla fino alla loro morte.
Per quanto riguarda il figlio di lavoratore autonomo assieme a sua madre che mi ha rovinato del tutto, uno come me che era già morto psicologicamente, sapendo di avere la leucemia,  sarebbe opportuno che l’intendenza di finanza di Firenze controllasse meglio quanto scaricano e quanto incassano di I V A nostro credito i lavoratori autonomi di quella zona, così diventerebbero meno stronzi.
Per lo stato, che mi ha punito lo stesso per una emerita cazzata, o presto o tardi la morte busserà alla porta anche a casa di chi ha firmato la mia rovina, ma prima di morire deve soffrire di una malattia incurabile per almeno 20 anni. (la legge serve solo per rovinare la gente ed incassare soldi tramite avvocati e spese legali)
Situazione nei primi mesi del 2017, la circolazione nelle città è inagibile, gli autobus degli studenti sono strapieni di studenti, e se uno deve andare a lavorare in città dalla provincia deve partire alle 6,30, dossi, autovelox fissi, parcheggiatori fissi abusivi anche stabilmente davanti agli ospedali. (quelli le forze dell’ordine non li denunciano, non c’è nulla da prendere)
I prezzi dei generi alimentari, sono da 4 a 6 volte, quelli delle altre regioni, si vede che qualche commerciante ci guadagna bene; le case si sono svalutate del 80% visto che le tasse sulla casa sono le piu’ alte d’Italia, cosiccome la bolletta della Luce del Gas e dei rifiuti urbani. (devi comperare anche il bidone o i bidoni personali)
Eccomi, nonostante lo stato che mi ha fatto uscire dalla vita, sociale facendomi perdere il posto di lavoro, sono ancora vivo.
Penso che i procuratori della repubblica, invece di occuparsi di invalidi civili, e fargli perdere il posto di lavoro per emerite cazzate, dovrebbero controllare che le banche, prima di pagare il dividendo agli azionisti ed i compensi miliardari allo staff dirigenziale, abbiano pagato per ogni invalido civile non assunto in base al numero di dipendenti quanto dovuto (48.000 euro) ciascuno, quota annuale, e che sia stato versato all’I.N.P.S che ne ha tanto bisogno per pagare le pensioni di invalidità.
Ormai è prossima la data del Primo Maggio 2018, essendo chiuso il traffico in tutto il paese (divieto di circolazione) nel raggio di tre chilometri quadrati, devo dormire fuori in altra regione per tre giorni, potendo rientrare in casa mia solo oltre le ore 22 del primo maggio. (regione a regime unione sovietica – se non ti va bene vai a stare in un altra regione)
Oggi,  in un bar, sapendo che ho la leucemia, uno mi ha detto che è ora che mi tolgo di mezzo; ho pensato, che sarebbe cosa buona e giusta che a qualcuno dei suoi famigliari venga diagnosticata una malattia oncologica e che muoia anche prima di me.
Sempre oggi, il movimento politico della Lega Nord, ha allestito un gazebo (banchetto) in piazza, per raccogliere le firme per il referendum se aderire o meno al governo con il movimento 5 stelle.
Cari rappresentanti del movimento 5 stelle, fino a quando i lavoratori autonomi possono non  pagare un cavolo di tasse scaricando tutto (anche i libri di scuola con fattura e mandando le riba in banca) e finchè i prezzi degli alimentari possono essere anche fino a 6 volte da una regione all’altra l’economia italiana non potrà che sprofondare nella crisi più profonda.
Pensate, il movimento 5 stelle, nonostante abbia la maggioranza dei voti nelle elezioni del 4 giugno, nel paese dove abito non si è neanche presentato con la sua lista e non si capisce neanche chi voterà; probabilmente, le forze di sinistra, visto che qui quelli che non sono di sinistra li vorrebbero prelevare alle 3 di notte ed ammazzare come facevano i partigiani nel 45. (a me infatti nel bar mi hanno detto che è  ora che muoia e che mi tolga di mezzo visto che ho un tumore nel sangue e non la penso come loro)
Mi dispiace confermarlo, ma dove abito sono persone inumane che professano l’ideologia di Stalin; comunque anche se Lenin lo hanno imbalsamato, non ritorna in vita ed  anche quelli che mi vorrebbero morto o presto o tardi andranno tutti nella cassa da morto e di solito pochi sono i fortunati che non ‘tirano’ prima di morire.
Ieri, sono entrato in un negozio di fiori, la titolare era dietro un bancone rotondo seduto in basso che quasi non si vedeva; appena entrato, ho udito un abbaiare di cane inferocito, che proveniva da sotto il bancone rotondo, segno della profonda attenzione al cliente riservata dai negozianti emiliani. (non ti fanno neanche entrare lanciandoti contro un cane rabbioso che ti abbaia appena entrato nel negozio)
Oggi,  ho ritirato una raccomandata proveniente dallo studio dell’amministratore di condominio, che per risolvere una perdita di acqua proveniente dall’esterno delle cantine, propone la costruzione di diversi pozzi nelle cantine, pompando il liquido in eccesso attraverso un tubo con una pompa. (risultato che dovrò smontare uno scaffale in cantina lungo circa 12 metri svitando delle viti, che mi costerà circa 7 mila euro tra smontaggio e montaggio per consentire agli operai di costruire il pozzetto con la relativa tubatura)
Carissimi, oggi sono andato a fare l’elenco delle operazioni in banca, per vedere se mi era arrivata finalmente la pensione intera, visto che ingiustamente l’I.N.P.S. mi tratteneva ingiustamente da Gennaio 2018 circa euro 708, in quanto l’anno prima avevo percepito anche redditi da lavoro dipendente.
Risultato della domanda per farmi fare il ricalcolo della pensione con tutto l’importo che mi dovevano dare: blocco della corresponsione della pensione, naturalmente anche se confermato dal sito INPS, dovrò attendere circa 2 mesi che mi arrivi il solito modulo da rimandare all’ente con la dichiarazione di non percepire altri redditi, poi dovrò attendere altri 2 mesi prima che mi liquidino la pensione intera. (se non avessi una scorta non saprei neanche come pagare dalla dichiarazione dei redditi annuale il conguaglio di 2.500 euro di IRPEF + TASI; infatti con un reddito da 1.000 euro devo pagare di conguaglio quasi 3.000, mentre i lavoratori autonomi non pagano un cavolo da quando hanno creato la repubblica italiana)
Il tutto condito, nella situazione in cui mi trovo, impossibilitato a lavora per leucemia incurabile, ed invalidità anche dichiarata dall’INPS del 100%. (probabilmente allungano i tempi, prima riducendomi per 6 mesi l’importo totale della pensione al  50%, poi mi scrivono che me li danno ma dopo circa 6 mesi aspettando che prima ci lasci le penne senza soldi per mantenermi)
Speriamo che la leucemia, venga diagnosticata a molti, specie quelli che secondo me mi hanno preso di mira.
A dimenticavo, nel paese in cui al momento cerco di sopravvivere, pare che i voti del movimento 5 stelle andrà a favore del candidato sindaco del partito comunista; è evidente che il movimento 5 stelle è comunista o comunque a favore dei comunisti, meditate gente meditate.
Oggi 2 Giugno 2018, in tutta l’Emilia Romagna, anche se è Sabato, tutti i negozi, compreso i centri commerciali, sono chiusi, segno della profonda crisi economica in corso in questa regione e di quanto possono scaricare i lavoratori autonomi. (nonchè non pagare un cavolo di tasse, e quindi non gli importa niente se un lavoratore dipendente entra o meno nel negozio. scaricano tutto con fatture false e finanziamenti vari ottenuti tramite gli istituti di credito)
Pensione di invalidità revocata, e tumore certificato dalle analisi del sangue ripartito (leucemia LGT incurabile); caro dott Salvini e Di Maio confido in voi che cominciate a controllare con degli ispettori di fianco alla macchinette dove si timbrano i cartellini a che ora vanno a lavorare i dipendenti INPS ed anche gli atti illeciti che firmano ogni giorno a danno di Invalidi veri. (anche se vincerò sicuramente il ricorso per almeno 6 mesi non vedrò una lira; bella roba con tutti i contributi che ho versato)
Oggi, 28 Luglio 2018, sono nella mia cameretta in un albergo fuori emilia, in quanto da domani alle 18 alle 22 del giorno dopo, divieto di circolazione a tutti i mezzi, compreso nel mio caso al blocco del passo carraio e l’impossibilità di percorrere nel raggio di un chilometro quadrato le strade in entrambi i sensi da parte anche di un mezzo di soccorso (autoambulanza) visto che la carreggiata è occupata completamente da banchetti e da commercianti che vendono roba assurda (al comune interessa solo che paghino l’occupazione del suolo pubblico)
In ogni caso, come da cartelli apposti all’entrata del paese, è fatto divieto completo di circolazione per circa 4 chilometri quadrati di distanza dal centro del paese, senza eccezione alcuna. (forse se fanno vedere la tessera del partito democratico, ma mica tanto, li fanno passare per andare a casa)lo
Carissimi, l’ultima idea del pd, il blocco stradale dalle 8 di mattina alle 18,30 del pomeriggio dal lunedì al venerdì per tutti i mezzi con motore diesel, per ridurre lo smog e le polveri sottili, comprese alcune domeniche.
Il problema è che il partito comunista controlla i tubi di scarico della auto di quelli che gli pare a loro e non vede l’inquinamento vero che c’è  tutto intorno a loro; questo è notevolmente positivo in quanto con questa altra difficoltà perderanno un mare di voti a favore del movimento 5 Stelle e della Lega Nord che ringrazia.
Uno potrebbe essere anche in accordo, ma si dimenticano di andare a controllare, la zona tra Casalgrande e Sassuolo e Rubiera dove ogni ceramica immette nell’aria 20 milioni di metri cubi al secondo di cromo e derivati dalla cotture delle ceramiche, che rendono l’aria irrespirabile, ma si vede che quelle fabbriche sono tutte di comunisti.
Per andare dal medico di famiglia, ho dovuto cambiare il medico, in quanto solo per far fare  una ricetta medica ci vogliono almeno quindici giorni di sala di aspetto.
Inoltre, visto che l’europa ha bocciato la legge di bilancio Italiana, se ancora qualcuno non lo avesse capito, l’unica cosa che producono i lavoratori autonomi e le imprese sono le fatture false incrociate per incassare l’I.V.A nostro credito, al posto dello stato e le fatture false per scaricare tutte le spese famigliari (libri, università, computer del figlio, vestiario, elettrodomestici, abitazioni proprie e per i figli, sempre con fattura falsa o con utilizzo di carte di credito aziendali e magari anche con finanziamenti chirografari e mutui per mascherare il tutto. (attraverso  banche)

Oggi, 8 Dicembre 2018, giornata dell’Immacolata, in Emilia Romagna, quasi tutti i negozi, compreso quelli degli alimentari, sono chiusi (in coo l’e’ festa), nonostante che la maggioranza delle persone abbiano percepito la tredicesima, ed anche che sia Sabato.

In pratica, è un deserto, con delle persone che si aggirano, nelle piazze, dove in molti casi, sono organizzate delle semi feste, con delle bancarelle che vendono prodotti, carissimi che non servono praticamente a niente. (salvo qualcuno che vende frittelle di mele, o piadine)

Lo scopo delle feste, naturalmente, è sempre quello di racimolare soldi, per varie associazioni e parrocchie della provincia.

Segno evidente, se tengono chiusi i negozi, che l’unico scopo di quelli che hanno le partite I V A è quello di scaricare tutte le spese famigliari. (suvvone, pranzo di natale e di capodanno, nonché viaggi all’estero in paesi caldi o settimane bianche a sciare con tutta la famiglia)

Sono stato oggi pomeriggio, in un paese vicino a casa mia, dove hanno organizzato una festa per i bambini, con delle bancarelle e spettacolino con babbo natale, che non distribuiva nulla, neanche delle caramelle.

Cantavano in piazza, assieme ad  una persona vestita da babbo natale filastrocche come Ginghembel Ginghembel, dopo vi accompagno a fare un giro nelle bancarelle, dove vendevano praticamente roba inutile e carissima; praticamente merce per racimolare soldi in nero.

Poco fa sono passato davanti ad una trattoria, dove erano fermi una serie di famiglie di lavoratori autonomi, che aspettavano l’apertura del locale e dove scaricheranno l’importo della cena sulla partita I V A con fattura falsa o addebitando l’importo con carta di credito aziendale.

Anche oggi, giornata da suicidio, senza alcun tipo di intrattenimento ludico, per una vita che trascorre miserevole e senza via di sbocco.

Oggi, sono in una biblioteca dove, appesa al muro, c’è una fotografia di Lenin di circa 3 metri quadrati e dove, se rivolgi la parola a qualcuno, ti risponde a me m’in frega nint oppure sat va mia bein et ve a ster da un’etra perta.

Oggi 26 Dicembre 2018, in mezzo ad un deserto di esercizi pubblici chiusi ed in una nuvola di nebbia, ho visto un compaesano che passeggiava con il cane a fianco per fargli fare i bisogni ed ho pensato che in Emilia Romagna in una giornata di festa come oggi uno può fare solo le seguenti cose:

  • correre a piedi in mezzo alla nebbia
  • portare il cane a fare i bisogni
  • andare al cimitero a far visita ai propri cari
  • girare in bicicletta in mezzo alla nebbia a zero gradi

Tutti gli esercizi pubblici, in questa giornata, bar ristoranti e tutti i negozi, compreso i centri commerciali della grande distribuzione sono chiusi, segno della grande ricchezza che hanno gli esercenti, nonchè la possibilità di scaricare tutte le spese famigliari con fattura falsa o carta di credito aziendale.

Con la fatturazione elettronica, forse qualcuno non ha pensato che basta fare le fatture elettroniche incrociate false fra lavoratori autonomi, che sono quelli che non pagano nulla di tasse se non i contributi INPS obbligatori e qualche imposta diretta che pare con la nuova finanziaria gli vogliono ridurre e magari anche togliere.

E con questo, auguro a tutti Buon Anno, ma in italia non è come è scritto nella costituzione italiana, ci sono delle differenze di soldi e dignità della persona tra gli italiani. (infatti esiste la persona che appartiene alla categoria inferiore, sfruttata sempre da quelli della categoria superiore che tra l’altro non paga le tasse)

Il 24 dicembre 2018, sono entrato da quello che mi ricordo in un negozio, che vende saponi detersivi per la casa e prodotti di estetica punto vendita di una grossa azienda, dove ho acquistato pagando alla cassa tre scatoline di mangime per i gatti e 2 rotoli di carta in alluminio; le scatolette le ho date, visto che era la vigilia di Natale ad una coppia di gatti randagi ospitati in una casina accudita da personale della protezione animale del comune.

Il 31 mi reco sempre nello stesso negozio, per acquistare ancora qualcosa  da dargli da mangiare e la commessa, con fare sgarbato mi dice che sono un “ladro” e che due donne hanno detto che avrei rubato un pacco di pannolini da donna, che io non saprei di cosa farmene e non saprei neanche indicare nel negozio in che posizione si trova….(la commessa non ha pensato che hanno dato la colpa a me ma sono quelle due che distraendola avranno rubato metà roba nel negozio e secondo me sarebbe il caso di licenziarla visto che si lascia rubare la roba ed accusa ingiustamente clienti che poi il negozio perde)

Ma questa insegna che nei negozi della grande distribuzione che vendono detersivi e prodotti di bellezza devono morire di fame se trattano così i clienti che comperano prodotti da anni nei loro negozi e che conoscono bene; non vi conviene rischiare di essere accusati ingiustamente di aver rubato qualcosa e poi avere dei guai; infatti come diceva dante “non ti curar di loro ma guarda e passa” e quindi non si deve entrare neanche nei negozi.

Mi hanno fatto un gran bel regalo di fine anno, sono riusciti a farmi fare tre giorni di merda anche se giuro non ho fatto nulla; i pannolini da donna a me non possono servire a nulla forse potevano servire alle due donne che mi hanno accusato ingiustamente.

Mi domando come fa ancora uno con anche la Leucemia incurabile, a subire queste azioni ogni giorno con una cattiveria da iene umane che o presto o tarti mi seguiranno nella tomba e prima di morire forse mettero anche il nome della ditta, così avverto tutti i loro clienti del rischio che corrono.

Oggi, in una località di collina della periferia, sono entrato in un bar dove era stata messa una fotografia di Stalin di fianco al bancone; questo per far presente a chi entra nel bar di stare attento a quello che dice altrimenti lo ammazzano come avvenuto  nel dopoguerra da parte dei partigiani comunisti. (e nom mia masee a see)

Qualche giorno fa mi sono recato in un centro prelievi per fare, visto che ho la Leucemia, le solite analisi del sangue di controllo; guardo in internet il sito per lo scarico del referto on line e scarico il referto, leggo e vedo che al posto delle analisi vedo la scritta esame non effettuato per coagulo del sangue prelevato.

Secondo me nelle unità sanitarie locali emiliane, non sono in grado neanche di fare le analisi del sangue, perchè ci sono troppi personaggi assunti di origine meridionale che si portano dietro il modo di lavorare meridionale. (praticamente non fare nulla o poco e comunque farlo alla cavolo di cane)

Risultato per me di quello che definisco “porcata”:

– perdere una mattina per andare dal medico di famiglia per farsi rifare la richiesta di prelievo, massa umana permettendo e facce di merda tutte intorno nell’ambulatorio medico.

– recarsi alle 5 e mezza di mattina in un centro prelievi, e perdere una mattinata intera per fare il prelievo

– saltare la visita al centro oncologico con il rischio anche di lasciarci la pelle per il ritardo delle eventuali cure necessarie.

Ma la domanda che mi faccio è : ma in Italia c’è qualche operatore sanitario che quando sbaglia paga ?

Comunque diciamolo pure, in questa regione un po per il personale incompetente e menefreghista, ed un po per la massa umana, non si riesce nemmeno a fare le analisi del sangue, figuriamoci il resto.

Sono ancora vivo, nonostante tutto; pensate che qualche giorno fa sono entrato in un bar sull’appennino Tosco Emiliano, ed ho chiesto al gestore se mi faceva un caffè; il barista mi ha risposto immediatamente con la più sfolgorante gentilezza “EEE ?????, EE ????, EE ???, essendo abituato a far pagare un bicchiere di vino anche 4 euro e 50 centesimi ed a servire solo quello.

Nel breve soggiorno in provincia di Lucca, non ho potuto non notare che tutti i prezzi dei prodotti alimentari, salvo il Parmigiano Reggiano, anche nei centri della grande distribuzione, sono da 1/2 fino ad anche 1/6 di quelli in essere in Emilia Romagna, che siccome sono ignoranti pagano e basta e nessuno si lamenta mai.

Pensate, questa mattina sono uscito sulla piazza del mio paese alle 6 e mezza, ed ho notato un camioncino della nettezza urbana piccolo del Comune che era fermo con un segnale acustico del tipo Ping Ping Ping Ping col volume tipo sirena che praticamente avrà svegliato tutti gli abitanti del Gulag sovietico paritetico al mio paese, senza che nessuno ogni mattina si lamenti di qualcosa tanto è radicato il Comunismo Leninista che abitua al comando ed alla sottomissione.

Oggi pomeriggio, per entrare nel mio passo carraio per mettere l’automobile nel garage, ho dovuto fare sette giri intorno al paese, dove tutto corre, una macchina davanti e due di dietro che ti impediscono di infilarti nel cortile di fronte a casa.

Ieri, ho visto una trasmissione televisiva dove si continuava a dire che il fascismo ed il nazional socialismo hanno fatto milioni di morti, certo non si può negare  e pensavo come mai a nessuno è venuto in mente il libro “compagno mitra” e come mai nessuno ha suggerito di scaricare da internet il film “the soviet story”; è evidente che in questa specie di repubblica, fatta con  le ideologie di Stalin Lenin e Carlo Marx, hanno tutti paura dei comunisti, gli stessi che nel dopoguerra andavano a prelevare quelli che consideravano “fascisti” ma che forse non lo erano mai stati alle 5 del mattino, e poi li torturavano e li facevano sparire dopo averli uccisi a fucilate, per poi portargli via tutto quello che avevano di materiale, compreso anche la spartizione dei vestiti. (infatti si sente ripetere in tutti i bar il venticinque aprile la frase “e non mia masee a see”, apologia del comunismo)

La qualità della vita che uno si gusta è veramente unica e certamente ogni giorno viene trascorso da tutti nella più completa serenità e spensieratezza.

Set 27, 2014 - Senza categoria    No Comments

GITA IN GARFAGNANA TRA IL 27 E 28 SETTEMBRE 2014

Oggi 26 Settembre 2014, sono in garfagnana nella cameretta, a descriverVi mio malgrado i cambiamenti che sono intervenuti in questa vallata nel corso di una trentina di anni.

Pensate, sono entrato in un ristorante a Castelnuovo di Garfagnana, e pur essendo vuoto alle ore  20 e 30 minuti, mi ha detto che il locale era tutto prenotato, anche se i tavoli al momento erano tutti vuoti.

Infatti, era tutto prenotato da lavoratori autonomi, che scaricano i pranzi sulla partita I.V.A della propria azienda come lavoratori autonomi. (mi sembra di sentirli alla cassa “facciamo 6 o 7 coperti, meglio 8 altrimenti i finanzieri se ne accorgono”)

Pensate, sono entrato in un ristorante Hotel con uno stabile di tre piani, e mi ha detto che questa sera il ristorante era chiuso.

Secondo me la Regione Toscana, dovrebbe controllare i soldi che vengono dati a fondo perduto (circa il 40% di quello che viene investito negli agriturismi) ed i finanziamenti agevolati che vengono concessi a fronte di investimenti in Garfagnana a gente che tiene chiuso i locali e che gli interessa solo tenersi gli immobili per poi venderli e lucrare denaro.

Altri tre locali, invece, mi hanno detto che erano chiusi in ferie per due settimane.

A Castelnuovo di Garfagnana, ho incontrato persone che conosco da anni e mi hanno detto che nella vallata si sente molto la crisi economica; secondo me invece si sente molto la presenza di str…….zi che fanno i soldi con la Regione Toscana, approfittando di leggi a favore delle zone considerate retrograde da valorizzare dal punto di vista turistico.

L’unico locale hotel ristorante, che ho trovato aperto e disponibile ad accogliere i turisti in Garfagnana  tutto l’anno, è quello che si trova in località Villetta di San Romano di Garfagnana.

Questa volta per gli altri str…….zi gli è andata male, dove passo io non cresce neanche più l’erba…………….

E……. come sempre è un vero piacere fare un favore a qualcuno che ha ancora voglia di lavorare……….

Mar 24, 2014 - Senza categoria    No Comments

GITA A LUCCA DEL 16 MARZO 2014

Bellissima giornata, calda quasi primaverile.

Al mattino mi sveglio e prima di avviarmi verso Lucca, la mia città, mi gusto il panorama della garfagnana…….

P3160969-1024x1024

Immagini di Lucca, prima che si riempia per il mercatino dell’antiquariato ogni terza domenica del mese. (negozi aperti al Sabato ed alla Domenica pomeriggio dalle 15,30 circa)

P3160972-1024x1024

 

P3160976-1024x1024

 

P3160978-1024x1024

 

P3160980-1024x1024

 

P3160996-1024x1024

 

P3161000-1024x1024

 

P3161004-1024x1024

 

P3161005-1024x1024

 

P3161006-1024x1024

 

P3161012-1024x1024

 

P3161015-1024x1024

 PASSEGGIATA SULLE MURA DI LUCCA….

P3161022-1024x1024

 

P3161023-1024x1024

 

P3161028-1024x1024

 

P3161031-1024x1024

 

P3161033-1024x1024

 

 

P3161037-1024x1024

 

P3161040-1024x1024

 

P3161042-1024x1024

 

P3161045-1024x1024

 

P3161053-1024x1024

 

P3161056-1024x1024

Immaginate, di uscire in una città in Emilia e paragonate le fotografie che Vi ho mostrato, con le immagini che potreste vedere intorno a voi, di un mondo, abitato da gente “morta nell’anima”, che concepisce il divertimento nel tagliare l’erba nel cortile, e si diverte solo quando spende, cercando sempre posti dove c’è confusione, bruciando il tempo, senza mai godersi la vita almeno per un giorno, con la moglie, i bambini e con gli altri componenti della loro famiglia.

A Lucca, ciascuno trova il suo cantuccio, tranquillo dove “si ferma il tempo”

 

Gen 7, 2014 - Senza categoria    No Comments

GITA IN GARFAGNANA IL 06 GENNAIO 2014 GIORNO DELLA BEFANA

Oggi, dopo due giorni di pioggia battente, ho deciso per risollevarmi il morale e la voglia di vivere,  ho deciso di recarmi nella mia bella Lucchesia.

Arrivato sul passo…….., ditemi Voi se senza neve con la strada bagnata solo dalla pioggia, si può ridurre un passo appenninico in una lastra di sale e sabbia, al solo scopo di  bloccare qualsiasi passaggio di merce da una località dove le merci costano da 1/2 fino ad 1/4 dall’Emilia.

Da sottolineare che il tratto in questione ha una pendenza superiore al dodici per cento, e che la strada è ridotta in queste condizioni per circa 1 chilometro.

P1060504-1024x1024

P1060507-1024x1024

P1060506-1024x1024

Chissà quanto avranno guadagnato quelli che vendono la sabbia, il sale e quelli che lo trasportano in loco, percorrendo quasi settanta chilometri.

Oltre il passo, la strada era perfettamente pulita, bagnata ma senza sabbia e dopo qualche chilometro mi ero già scordato cosa vuol dire abitare in Emilia. (una sofferenza)

Ma mettiamoci un pò di poesia, e vediamoci qualcosa di più bello e semplice.

PRESEPE FATTO CON DELLE PEZZE IN UN PAESE CHE SI INCONTRA POCO PRIMA DI CASTIGLIONE DI GARFAGNANA.

Io lo trovo, però bello perchè perfettamente incastonato nella natura, e favoloso per la sua povertà dignitosa nei materiali; espressione peraltro anche della personalità dei garfagnini.

P1060511-1024x1024

E finalmente, libero dalla sabbia Emiliana vedo la mia terra promessa………….

P1060513-1024x1024

Dal ponte di Castelnuovo di  Garfagnana.

P1060514-1024x1024

P1060516-1024x1024

P1060521-1024x1024

Presepe del Duomo di Castelnuovo di Garfagnana

Peccato non possiate vedere le figure in movimento e la cascata centrale

P1060524-1024x1024

P1060525-1024x1024

P1060526-1024x1024

P1060529-1024x1024

P1060528-1024x1024

P1060522-1024x1024

P1060531-1024x1024

Ed eccomi a Castelnuovo di Garfagnana nella sua dignitosa povertà.

P1060532-1024x1024

P1060533-1024x1024

Fra amici……..

P1060539-1024x1024

P1060540-1024x1024

Quanti bei ricordi della mia giovinezza…………

P1060519-1024x1024

P1060543-1024x1024

P1060548-1024x1024

P1060552-1024x1024

P1060555-1024x1024

P1060536-1024x1024

P1060542-1024x1024

Naturalmente, mi sono fermato a comperare alcuni prodotti tipici nel negozio “L’aia di Piero”, aperto anche alla domenica, con locali per il consumo e la degustazione degli stessi; il negozio, ubicato vicino alla porta di accesso a Castelnuovo di Garfagnana, vicino ai due ponti ad arco in pietra, vende oltre che formaggi una miriade di cose buone da mangiare, acquistabili anche tramite il sito. (www.aiadipiero.it)

Tutto quello che vedrete nel sito, a parte il Parmigiano Reggiano che costa come in Emilia (circa 19 euro), tutto il resto praticamente costa circa la metà di quello che costa sempre nella bellissima Regione Emiliana, piena di commercianti onesti e centri commerciali che guadagnano bene.

Considerate, che anche in centro a Castelnuovo, si può ancora mangiare un pasto completo con 12 euro; diversamente dai ristoranti Emiliani, che per entrare ti chiedono la partita I.V.A., in quanto fanno da mangiare solo ai lavoratori autonomi (che scaricano ancora bene)  ed ai loro famigliari e parenti al seguito.

E come sempre è per me un vero piacere fare un favore ad un amico onesto e mi rende ancora più felice sapere di averglielo fatto gratis.

D’altronde non lo farei se quello che scrivo non fosse la descrizione della verità.

Beato colui che mi ha come amico………………..

Nov 23, 2013 - Senza categoria    No Comments

GITA A LUCCA DEL 17 11 2013 LA MIA CITTA’

Una giornata grigia qua in Emilia ed ho pensato di passare una giornata felice libero dalla schiavitù a cui sono sottoposto ogni giorno.

Ultima scampagnata felice, prima che le prime nevicate sull’appennino Tosco Emiliano, mi dividano dalla mia bella Garfagnana e dalla Lucchesia, dove spero un giorno di poter vivere ogni giorno della mia vita.

PB170392-1024x1024

PB170405-1024x1024

PB170407-1024x1024

PB170408-1024x1024

PB170415-1024x1024

E’ LA TERZA DOMENICA DEL MESE E C’E’ IL MERCATINO DELL’ANTIQUARIATO CON MOLTI NEGOZI APERTI IN CENTRO.

PB170422-1024x1024

PB170426-1024x1024

PB170439-1024x1024

PB170427-1024x1024

PB170435-1024x1024

PB170397-1024x1024

PB170398-1024x1024

PB170407-1024x1024

PB170408-1024x1024

PB170416-1024x1024

PB170431-1024x1024

PB170438-1024x1024

PB170410-1024x1024

PB170396-1024x1024

Sono bravo vero, in un ora ho già trovato un programma per ridurre le dimensioni automaticamente dei file immagine entro i 2 mega, inoltre per il nuovo editor blog consiglio a tutti il browser Chrome altrimenti la piattaforma è molto lenta.

Naturalmente come sistema operativo, sistemi Linux come Zorin – Ubuntu 13.04 – Pclinuxos versione kde, linux mint cinnamon. Mi raccomando prima li installate dal cd poi prima di tutto far partire il programma per gli aggiornamenti del sistema poi quello per trasformare tutto in Italiano, altrimenti si pianta il gestore delle lingue di sistema.

(l’intelligenza purtroppo non è un fatto acquisito ma solo cromosomico)

Set 15, 2013 - Senza categoria    No Comments

GIORNATA A LARDERELLO E MASSA MARITTIMA 31 AGOSTO 2013

GIORNATA BELLISSIMA E VENTOSA IDEALE PER ANDARE IN VAL DI CECINA

Percorso turistico da Castelnuovo di Garfagnana  Gallicano Lucca Marlia Tassignano Castelvecchio Buti Bientina Pontedera Peccioli La Rosa La Sterza Volterra Saline di Volterra Larderello Castelnuovo Val di Cecina Massa Marittima.

A Bientina, basta imboccare la nuova superstrada a Pontedera seguendo l’indicazione Peccioli e si scavalca Pontedera in 5 minuti senza attraversarla. (stradone per Peccioli di una trentina di chilometri in aperta campagna, solo qualche rotonda ogni tanto senza attraversare paesi; rispettare i limiti le macchinette ci sono ma il limite in molti casi è ai 60 – 70 km all’ora)

Passando da Buti si scavalca Lucca e Pisa velocemente anche se la strada è tortuosa ed in alcuni punti stretta. (ci vuole mezzora solo a prendere l’autostrada ad Altopascio se uno prendesse l’autostrada)

Percorso di circa 2 ore senza fare un chilometro di autostrada, senza correre. (4 ore andata e ritorno in un percorso veramente attorniato da panorami bellissimi fuori dal caos del traffico che gravita su Certaldo Castelfiorentino e San Geminiano)

LARDERELLO

P8310153.JPG

P8310155.JPG

P8310156.JPG

E DA CASTELNUOVO VAL DI CECINA FINO A MASSA MARITTIMA……

P8310158.JPG

P8310159.JPG

P8310161.JPG

P8310162.JPG

P8310164.JPG

P8310167.JPG

 

P8310172.JPG

 

P8310173.JPG

P8310177.JPG

P8310182.JPG

FOTOGRAFIE DALLA “TORRE DEL CANDELIERE”

P8310185.JPG

P8310186.JPG

P8310187.JPG

P8310188.JPG

P8310189.JPG

P8310190.JPG

P8310193.JPG

P8310197.JPG

LOCALITA’ NEI PRESSI DI LARDERELLO

P8310205.JPG

E POI SEMPRE IL RITORNO IN GARFAGNANA

P8310206.JPG

 

Set 13, 2013 - Senza categoria    No Comments

GIORNATE A VOLTERRA DEL 29 E 30 AGOSTO 2013

GIORNATE DA RICORDARE CON PIACERE NEI PERIODI IN INVERNO IN EMILIA

 

P8290044.JPG

 

P8290046.JPG

 

P8290050.JPG

 

P8290047.JPG

 

P8300111.JPG

 

P8290052.JPG

 

P8290054.JPG

 

P8290071.JPG

 

P8290068.JPG

 

P8290074.JPG

 

P8290075.JPG

VERSO IL PARCO DI VOLTERRA….

P8290077.JPG

 

P8290079.JPG

 

P8290081.JPG

 

P8300117.JPG

 

P8290082.JPG

 

P8290085.JPG

 

P8290092.JPG

 

P8290096.JPG

 

P8290097.JPG

L’ANFITEATRO ROMANO NEI PRESSI DELLE MURA

P8290107.JPG

 

P8300114.JPG

 

P8300116.JPG

 

P8300120.JPG

 

P8300126.JPG

 

P8300134.JPG

 

P8300138.JPG

E’ UN PO DIVERSA VOLTERRA DA PARMA REGGIO MODENA……. C’E’ QUALCOSA DI DIVERSO……..

Set 12, 2013 - Senza categoria    No Comments

GITA A LUCCA IN AGOSTO NEL PERIODO DI FERIE PER RIGENERARE LO SPIRITO

Carissimi, non ero morto, io sono uno studioso di sistemi operativi, ed ho passato un periodo di stage, per diventare sempre più potente in rete.(sistemi Unix liberi)

Seguirà post su Volterra, dove sono andato il giorno dopo, devo solo scegliere tra le numerose fotografie che ho scattato.

Ricordo di giornate degne di essere vissute sulla terra, per dimenticare quelle vissute nel resto dell’anno in Emilia Romagna, dove la vita è praticamente una sofferenza…….

BELLISSIMA GIORNATA IN AGOSTO ED HO PENSATO DI PASSARE UNA GIORNATA NELLA MIA LUCCA….

P8282558.JPG

 

P8282547.JPG

 

P8282543.JPG

 

P8282542.JPG

 

P8282541.JPG

 

P8280008.JPG

 

P8280012.JPG

 

P8280017.JPG

 

P8280018.JPG

 

P8280019.JPG

PICCOLA PASSEGGIATA SULLE MURA

P8280022.JPG

 

P8280023.JPG

 

P8280021.JPG

 

P8280025.JPG

 

P8280027.JPG

IL FIUME SERCHIO TRA CIELO E TERRA

P8282540.JPG

 

P8282539.JPG

E POI….. SONO ANDATO A DORMIRE DOVE IL TEMPO SCORRE LENTO…….

P8280029.JPG

 

P8280030.JPG

PECCATO NON POSSIATE SENTIRE IL FRESCO DEI DUE TORRENTI CHE PASSANO SOTTO I DUE PONTI 

P8280031.JPG

 

P8280032.JPG

IL FASCINO DI CASTELNUOVO DI GARFAGNANA DI NOTTE

P8280035.JPG

 

P8280037.JPG

 

P8280038.JPG

 

P8280039.JPG

 

P8280040.JPG

 

P8280041.JPG

 

P8280042.JPG

Poveri ma onesti, persone semplici che si aiutano tra di loro e poi…. quando incontri una persona per la strada che gli parli non ti risponde come in Emilia Romagna: “ma con chi ce l’hai ? con me ?, ma ci conosciamo ? e poi magari come a Montefiorino si avvicinano e ti danno uno schiaffo dicendoti “adesso ci conosciamo meglio”

Gli emiliani, è ora che provino un pò cosa vuol dire essere poveri, per migliorare il proprio carattere ed il proprio modo di vivere..

Mag 13, 2013 - Senza categoria    No Comments

GITA AL LAGO PALO DEL 13-05-2013

Oggi bellissima giornata dopo due giorni di pioggia ed ho pensato di andare sulle sponde del lago Palo nel Parmense.

POST DEDICATO ALLA MIA AMICA ILENIA. G.

Per fermare il tempo, basta volerlo, anche se per uno che è nato in Emilia Romagna, sembra una cosa impossibile, tanto è schiavo della società in cui vive.

 

P5131224.JPG

 

P5131225.JPG

 

P5131226.JPG

 

P5131136.JPG

 

P5131137.JPG

 

P5131138.JPG

 

P5131141.JPG

 

 P5131145.JPG

 

P5131149.JPG


 

P5131155.JPG

 

P5131156.JPG

 

P5131166.JPG

 

P5131199.JPG

 

P5131219.JPG


 

P5131215.JPG

 

P5131214.JPG

 

P5131209.JPG

Attimi….., tra cielo e terra.


Pagine:1234567»